giovedì 7 ottobre 2010

Verrine di uova in camicia con peperone

Finalmente due pezzi di cioccolata sono riusciti a riunirsi, ma ne manca ancora uno... Qui sono Giovanna e Marzia che vi scrivono e oggi vi propongono una ricetta non esattamente nelle nostre corde, ma una sorta di esperimento nato dalla voglia di partecipare a un piccolo concorso... Stiamo parlando del concorso "Verrine in rete" grazie al quale potremo vincere un tour della Torino golosa o un pranzo da veri gourmet!! :)

Questo piatto va servito in bicchiere e può essere perfetto per un aperitivo o come antipasto.. Gli ingredienti che vi servono per realizzare 2 bicchierini sono:


  • 2 uova
  • 1 peperone
  • coriandolo
  • qualche foglia di basilico
  • 1 spicchio d'aglio
  • aceto di mele
  • aceto balsamico




1) Dopo aver lavato bene il vostro peperone (nel nostro caso colto nell'orto senese) mettetelo su della carta stagnola sotto il grill e fatela cuocere per circa 10-15 minuti girandolo spesso


2) Mettete il peperone in un sacchetto di plastica a raffreddare per altri 10 minuti così sarà più facile da sbucciare.

3) Sbucciate l'aglio e tagliatelo a pezzettini. Togliete la pelle, il picciolo, i semi e i filamenti interni del peperone e poi tagliatelo a quadratini.


4) In una padella fate scaldare un filo d'olio, mettete l'aglio a soffriggere e aggiungete il peperone. Salate e pepate e fate cuocere per altri 20 minuti, finché non raggiungere una consistenza morbida.


5) Nel frattempo fate bollire una pentola d'acqua. Appena giunge a ebollizione aggiungete due cucchiai di aceto di mele. Abbiamo scelto l'aceto di mele perché a nostro avviso è mooooolto più buono!

6) Rompete le uova e buttatele direttamente nell'acqua bollente. Noi consigliamo di cuocerle una alla volta in modo che non si attacchino tra loro. Dopo un paio di minuti togliete le uova in camicia dall'acqua con una schiumarola.


7) Intanto riponete sul fondo di due bicchieri il vostro peperone, togliendo il liquido in eccesso, e sistemateci sopra le uova. Spolverate con coriandolo tritato, aggiungete qualche foglia di basilico e un goccio di aceto balsamico.

Et voilà... il vostro bicchierino è pronto da bere..ops da mangiare!


Anche Maki, la micia di Marzia, sembra apprezzare molto.. :)

12 commenti:

  1. Ma l'uovo in camicia è roba seria eh???Bravissima...Perchè non partecipi a questo contest con questa bella ricetta?
    Ti lascio il link...Federica ne sarà felice...Baci
    http://notedicioccolato.blogspot.com/2010/09/un-uovo-per-amico.html

    RispondiElimina
  2. saretta, in realtà la ricetta non è mia..è solo la "riproduzione" di un piatto per un contest. non credo che sarebbe carino prendersene il merito..

    RispondiElimina
  3. Ah ok...allora sorry...ma il crumble poi con cos'era?

    RispondiElimina
  4. BANANEEEE!! domani lo pubblico :)

    RispondiElimina
  5. Allora sono proprio curiosa di vederlo...Ti è piaciuto?

    RispondiElimina
  6. favoloso!! freddo forse è ancora più buono.. domattina metto ricetta!

    RispondiElimina
  7. Eccomi!!
    ieri sera nn sono riuscita a collegarmi, ma ora funziona :)
    In bocca al lupo ragazze, che vinca il migliore!!

    RispondiElimina
  8. grazie della visita sandra... :)

    RispondiElimina
  9. Eccolo il micio, trovato! Che bel musetto che ha :-)

    Ed è carinissima ed originale anche la presentazione dell'uovo in camicia

    RispondiElimina
  10. Brava per le chiare descrizioni e le foto ;-) in bocca al lupo^^

    RispondiElimina
  11. bella la tua verrine! ma più bella è la Maki... ;-) bacioni

    RispondiElimina
  12. hihihi grazie cristina! maki è buffissima :)

    RispondiElimina